Mirò è in mostra al Palazzo della Cultura di Catania

Mirò è in mostra al Palazzo della Cultura di Catania

L’inizio è qualcosa di immediato, è la materia a decidere

Mirò

A Catania, presso la sede del Palazzo della Cultura fino al 7 luglio 2024  sarà possibile visitare “Miró – La gioia del colore”,  una mostra dedicata all’artista surrealista a cura di Achille Bonito Oliva in collaborazione con MaïthéVallès- Bled e Vincenzo Sanfo. 

“Miró – La gioia del colore” espone un centinaio di opere – dipinti, tempere, acquerelli, disegni grafici, tessuti, libri, fotografie, copertine di album e documenti che coprono un arco temporale di circa sessant’anni e provengono da collezioni private italiane e gallerie francesi.

L’esposizione è infatti suddivisa in sezioni, che mettono ordine nella complessa produzione dell’artista che ha esplorato vari mezzi espressivi nel corso della sua vita: poesiaceramiche, litografiepittura, Derrier le Miroir, manifesti e musica.

Poesia

Sono contro ogni ricerca intellettuale preconcetta e morta. Il pittore lavora come il poeta: prima viene la parola, poi il pensiero.

Mirò

Mirò ha illustrato libri di poesia. Rapito da poeti come Tzara e Prevert l’artista si è lasciato ispirare da alcuni versi per creare disegni incredibili.

Ceramiche

Le cose più semplici mi fanno venire delle idee. Il piatto in cui un contadino mangia la minestra mi interessa di più dei piatti assurdamente lussuosi dei ricchi.

Mirò

Mirò ha collaborato con Artigas, famoso ceramista. Ma il suo lavoro con le ceramiche non termina qui, infatti ha dato vita alle ceramiche di Bernadaud che si distinguono per una pittura colorata ed espressiva.

Litografie

In questa sezione sono in mostra litografie e sperimentazioni grafiche realizzate tra gli anni ’50 e gli anni ’90.

Pittura

Mirò è indubbiamente conosciuto a livello mondiale per la sua arte pittorica. Insieme a Picasso e Dalì fa parte dei pittori spagnoli che hanno “scombinato le regole del gioco”, introducendo in pittura novità e sperimentazioni inedite. Con le sue esplosioni di colore, il suo intento giocoso e a volte umoristico Mirò ci trasporta in un mondo fantastico che fa tornare bambino chi si trova davanti alle sue pitture.

Derrière le Miroir

Mirò, per questa rivista, ha realizzato importanti opere grafiche racchiuse all’interno di un foglio litografico, uno spazio ridotto e predefinito.

Manifesti

I manifesti di Mirò, realizzati in stampa litografica e ricercatissimi dai collezionisti, si sono avvalsi del lavoro di Mourlot, uno dei più grandi stampatori a livello internazionale.

Musica

Mirò è stato, tra le altre cose, anche l’ideatore e il realizzatore di alcune copertine degli album di Raimòn.

Se avete organizzato un viaggio a Catania non potete perdere questa tappa consigliatissima.

Valeria de Bari

Tutte le fotografie presenti nell’articolo sono di Antonio Stasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *